Usiamo i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione su www.adci.it.
Continuando a navigare questo sito, accetti i nostri Termini e Condizioni Privacy Policy e l'utilizzo di cookie.

Cookie Policy  

Matteo Righi

Biografia

È nato a Bologna il 18 aprile 1966.
È tra i primi creativi in Italia ad avvicinarsi alla comunicazione digitale di cui si occupa professionalmente dal 1995.
Ha fondato tre start-up, è stato Digital Creative Director di ARCWW/LeoBurnett, Wunderman e Hagakure (ora Doing).
È uno dei creativi digital più premiati in Italia.
Ha realizzato progetti world first per Luciano Pavarotti, FIAT 500, Nokia, Fernet Branca, AIE e decine di altri brand.
È considerato uno dei maggiori esperti italiani nei progetti partecipativi con al centro il consumatore finale e nella digital communication.
È fondatore di Creative Campus, la scuola live online fondata dai migliori professionisti della comunicazione.

 

Matteo Righi (Bologna, 18 aprile 1966) inizia a occuparsi di comunicazione, industrial e graphic design nel 1990. È tra i primi creativi in Italia ad avvicinarsi alla comunicazione digitale di cui si occupa professionalmente dal 1995.

Diplomato all’Università del Progetto nel 1990, fonda nel 1993 con un compagno di studi Mollusco & Balena, studio di design consultancy nel quale si si occupa di industrial e merchandising design oltre che della realizzazione di progetti grafici, pubblicazioni e CD Rom interattivi.

Nel 1998 fonda Balena Corporation e decide di dedicarsi completamente alla comunicazione digitale con un intensa attività su Internet. Si occupa anche di ricerca grafica (per Orea Malià) e per l’immagine del mondo dello spettacolo e dei grandi eventi con una collaborazione decennale con Luciano Pavarotti, il Pavarotti & Friends. e per il musical Rent.

Nel 2006 la grande svolta, accettando l’incarico di diventare il Digital Creative Director della sede torinese di ARCWW/Leo Burnett seguendo tra gli altri progetti dell’agenzia, il lancio sul web della nuova Fiat 500 con la piattaforma di marketing interattivo 500 Wants You (2006/2009) e del lancio di Fiat Bravo con Quelli che Bravo (2007). Dopo il primo lancio di un auto completamente su Internet con una piattaforma partecipativa, la prima campagna che utilizza il mondo della blogosfera e le sue logiche.
Si occupa anche anche la campagna Gute Vorsaetze (2008) con il primo tv commercial User Generated per gli auguri di Natale di Fiat Deutschland e del coordinamento delle attività digitali internazionali di Fiat Group in carico all’agenzia.

Dal 2009 al 2011 è Digital Creative Director di Wunderman/Y&R Brands per seguire le campagne digital dei maggiori clienti dell’agenzia (Nokia e poi MicrosoftSky e Ford). Tra i maggiori successi le attività per l’online shop di Nokia Italia che lo portano ad essere il terzo nel mondo per profitti e l’attività You and Nokia per la fan page Facebook.

Nel novembre 2011 la passione per i social network ha la meglio e diventa Direttore Creativo di Hagakure (poi Doing) accompagnando nell’evoluzione della comunicazione nei social network i maggiori clienti clienti dell’agenzia (Fiat Group/FCA, Telecom Italia, Haribo, Ferrero, Unilever, Branca, L’Oreal, Coca Cola) e per il new business. Nel 2012/13 è stato direttore creativo digital della campagna sulla donazione degli organi Tu puoi dare la vita di Pubblicità Progresso che ha avuto il riconoscimento del Presidente Napolitano con un’udienza ufficiale al Quirinale.

Nel novembre 2015 ritorna nella sua Bologna per ricoprire il ruolo di Direttore Creativo di d&f fino al dicembre 2016.
Nel gennaio 2016 accettauna nuova sfida e diventa Direttore Creativo dello Strategy Hub di Diennea: area dedicata al new business, finalizzata all'ideazione e alla realizzazione di servizi strategici, tecnologie per il marketing e la comunicazione digitale.

 

 

Nel 2001 è stato giurato italiano nelle Giurie dei Cyber Lions”del Festival Cannes e nl 2002 e 2003 a quelle degli dell’ADC*E Awards dell’Art Director Europeo. Giurato agli ADCI Awards dal 1998 al 2013. Presidente di Giuria nelle categorie digital nel 2006 e membro del Consiglio Direttivo per 3 mandati dal 2002 al 2014.

Ha vinto, 2 ori, 4 argenti e 13 short list agli ADCI Awards, quasi tutti in ambito digitale.

È stato docente all’Università del Progetto, allo I.U.L.M., all’Accademia di Belle Arti di Bologna, all’Università di Bologna e all’Università di Siena. È stato Coordinatore del corso triennale di Comunicazione pubblicitaria dello IED di MIlano dove ha insegnato Storia e Teoria dei nuovi media e Fenomenologia dei media dal 2010 al 2015.

Personal
Portfolio